.

.
.

venerdì 17 gennaio 2014

TAXODIUM DISTICHUM: UN ALBERO AL CENTRO DEL LAGHETTO

In un ambiente acquitrinoso dove qualsiasi albero crescerebbe con difficoltà, in acque stagnanti o perennemente allagate il Cipresso calvo o di palude, o più correttamente Taxodium distichum, prospera.


E' una grande conifera che apprezza gli ambienti umidi, molto rustica e longeva (in natura può vivere fino a 1000 anni) poco nota e scarsamente diffusa in Italia.
Cresce spontanea nei terreni paludosi e sulle sponde dei fiumi degli Stati Uniti, soprattutto del Mississipi e Missouri.
Nel profondo Sud è facile ammirare filari di Taxodium distichum direttamente in acqua paludosa con le sue grandi fronde ricoperte da muschio spagnolo (Tillandsia usneoides) ,una Bromeliacea epifita a fusticini sottili e flessibil.


In Italia è utilizzato in parchi e giardini storici, in alcuni orti botanici o presso laghetti di zone prealpine.
Una bella ambientazione si può ammirare all'Orto Botanico di Lucca, al centro di un laghetto di ninfee e loti.

Taxodium distichum è una conifera spogliante che appartiene alla famiglia delle Cupressaceae, il suo nome significa "somigliante al tasso".
Non raggiunge dimensioni esagerate, la forte struttura non supera i 20-30 metri con un robusto tronco leggermente a spirale molto largo alla base e scanalato con un diametro massimo di 2 metri.

Il particolare tronco è ricoperto da una corteccia fibrosa dal colore rosso-bruno molto deciso, con lunghe screpolature longitudinali poco profonde.
Lo schema principale della pianta è conico- piramidale che nel tempo tende a diventare cilindrico, in alcuni soggetti propende a biforcarsi con una ricca ramificazione sino al suolo.


I rami principali sono di color arancio-bruno, grigio-verdi quelli più giovani ricoperti da un morbido fogliame pennuto giallo-verde con due righe grigie nella pagina inferiore.
Gli aghi sono disposti su corti ramoscelli su due file opposte (pettinate) come nell'Abete, in Autunno si colorano di un interessante color marrone-cannella prima di cadere al suolo unitamente ai ramoscelli che li supportano.

Taxodium distichum è infatti una delle poche conifere spoglianti (da qui il nome Cipresso calvo).

Pigne femmine prima della maturazione

Il Cipresso calvo è una pianta sessuata, gli individui femminili si distinguono per il fatto che al momento della fioritura portano i frutti, i fiori sono riuniti in piccoli strobili (coni o pigne), quelli maschili in amenti (infiorescenze a grappolo pendule).
Le pigne sono sferiche e di colore verde prima di maturare, poi assumono un colore bruno prima di aprirsi e liberare i semi.

Pneumatofori che affiorano dall'acqua

Una delle peculiarità di Taxodium distichum è la presenza di pneumatofori, canali di ventilazione per rifornire d'aria le radici sommerse dall'acqua o dal limo.
Questo fenomeno avviene quando la pianta radica in acqua o in terreno paludoso, la base del tronco tende ad allargarsi e a formare strutture di contrafforte, radici nodose che si elevano al di sopra del livello dell'acqua per un massimo di 2 metri e si collocano anche ad una certa distanza dal tronco, fuori dalla proiezione della chioma.
Queste radici (pneumatofori) hanno una struttura anatomica specializzata con pori nella corteccia che permettono all'aria di entrare e circolare nelle radici.
Sono veri e propri polmoni per Taxodium distichum, non devono assolutamente essere tagliati o danneggiati, influiscono sul ritmo di crescita e sulla forma della pianta.
Spesso vengono utilizzati da animali che li eleggono a tane (scoiattoli, pesci , uccelli).

Pneumatofori

Il Taxodium è una delle prime piante introdotte in Europa a scopo ornamentale, in passato è stato utilizzato per rimboschimenti in terreni difficili e paludosi.

Per aggiungere grazia e bellezza ad un giardino d'acqua di grandi dimensioni Taxodium distichum è l'albero ideale.
E' particolarmente decorativo per il portamento quasi "inginocchiato" sull'acqua grazie alla presenza degli pneumatofori e per la particolare colorazione fulva in Autunno.

Laghetto Orto botanico, Lucca

Se collocato al centro del laghetto ne diverrà il principe, raggiungere con un pontile la pianta incuriosirà notevolmente gli ammiratori del vostro giardino e diverrà un'oasi di pace per gli animali selvatici che qui avranno nidificato.

Colori autunnali dl Cipresso calvo

Un'ottima idea è l'impianto su una lingua di terra all'interno del lago dove si può creare un angolo "preistorico" aggiungendo a Taxodium distichum piante di Gunnera e Iris pseudacorus.

Questa conifera è molto rustica: resiste a terreni dalle peggior condizioni, smog, malattie, siccità alternata ad allagamenti, sbalzi termici, vento.
Ama il sole o l'ombra parziale, non sono necessarie potature.

Pigne autunnali

La messa a dimora di una nuova pianta deve essere fatta a Primavera inoltrata su un terreno limoso ricco di sostanza organica, meglio utilizzare piante alte circa un metro, anche se sono possibili trapianti di talee o margotte.
La riproduzione è semplice, è possibile partire anche da un seme, i tempi di attesa in questo caso saranno più lunghi.

Taxodium distichum "Cascade Falls"

Per laghetti di dimensioni minori esistono cultivar di grandezza inferiore come Taxodium distichum ‘Cascade Falls’ dal portamento elegante e contenuto con fogliame autunnale arancione, Taxodium distichum ‘Pendens’ a crescita minore della specie tipica, tronco ondulante e i rami laterali morbidamente penduli dall'aspetto piangente.

Il legno del Cipresso calvo è considerato eterno e indistruttibile, utilizzato nelle costruzioni di barche, banchine, traversine ecc...





2 commenti:

Krilù ha detto...

Sempre molto interessanti le tue dissertazioni botaniche. Grazie!

5ottobre ha detto...

Salve il Taxodium cresce su terreno calcareo ?